Salta al contenuto
Rss




La "Baraggia"

Il termine baraggia è molto usato nelle parlate dell'Italia padana, ad indicare più o meno vaste estensioni pianeggianti di terreno non coltivato e non dissodato: in questo senso si è anche fissato nella toponomastica, come nome di nuclei abitati sorti al centro di tali estensioni in conseguenza del loro dissodamento (ad esempio le frazioni di Baraggia di Suno, di Boca e di Gozzano).
Ogni villaggio aveva in passato aveva la sua baraggia, costituita dalle terre rimaste escluse dalla colonizzazione agricola per la loro distanza dal centro abitato o per le cattive condizioni del suolo.
All'origine del termine, vi possono essere il vocabolo preromano "bar" (rovo, spino) ed anche il gallico "barros" (sterpeto).
A Carpignano una zona denominata baraggia, situata entro la più vasta regione detta di Sant'Agata ad ovest della roggia Busca, è documentate dai secoli XVI - XVII; l'area era attraversata da una piccola roggia molinara derivata dalla Busca, che alimentava il mulino di Baraggia, andato distrutto per un'alluvione nel 1705.
La proprietà di gran parte dei suoi terreni, che era stata della chiesa di San Pietro in Castello, dipendende dal priorato di Castelletto Cervo, nel 1772 passò alla Mensa Vescovile di Biella e nel 1855 venen acquistata dal Comune di Carpignano Sesia.
La sistemazione urbanistica della baraggia, fino a quel momento zona periferica ad uso agricolo, si ebbe a fine '800 con la costruzione del lavatoio pubblico coperto e la trasformazione dell'area in ampio piazzale adibito periodicamente alle fiere del bestiame e dei prodotti agricoli.
Questa destinazione commerciale caratterizzò la baraggia fin oltre la metà del nostro secolo. Più recentemente, fino agli anni Settanta, il piazzale servì ad ospitare spettacoli ambulanti, soprattutto in occasione dell'annuale festa di Santa Croce, e come luogo di sosta per gruppi di nomadi di passaggio.
Nonostante la denominazione ufficiale dell'area sia stata dapprima quella di Piazzale della Fiera e poi quella di Piazzale Italia, i carpignanesi la conoscono ancora col nome antico di baraggia, legato ad una secolare storia agricola.





Inizio Pagina Comune di CARPIGNANO SESIA (NO) - Sito Ufficiale
Piazza Volontari Liberta' n.4 - 28064 CARPIGNANO SESIA (NO) - Italy
Tel. (+39)0321.824401 - Fax (+39)0321.824444
Codice Fiscale: 80005390036 - Partita IVA: 00431350032
EMail: info@comune.carpignanosesia.no.it
Posta Elettronica Certificata: carpignanosesia@pcert.it
Web: http://www.comune.carpignanosesia.no.it


|